Happy Leaf: il bianco è tornato di moda

Non ci sono dubbi: il bianco è IL colore di moda nella collezione Epipremnum! Finalmente una variante che combina il verde tradizionale con il bianco brillante. Il germoglio più giovane della famiglia Sentinel è un vero colpo d’occhio. Aggiungete un po’ di colore alla vostra collezione per la casa o l’ufficio… con il bianco!

La Happy Leaf è una grande pianta d’appartamento le cui foglie sono ornate principalmente di bianco. Potreste scoprire che questa pianta assomiglia al ‘Marble Queen’. Questo avrebbe senso, dato che sono parenti. La Happy Leaf proviene originariamente dalle foreste dell’Asia dove questa pianta cresce verso l’alto lungo gli alberi alti. Le foglie possono diventare molto grandi e quindi si consiglia di tenerla in casa come pianta da appendere.

Sapevate che questa pianta è una varietà relativamente nuova? È stata scoperta non molto tempo fa come varietà mutante in un vivaio. E ne siamo abbastanza felici!

dimensione del vaso 12

Un fantastico purificatore d'aria

Oltre alle belle macchie bianche sulle foglie della Happy Leaf, la pianta ha anche potenti qualità di purificazione dell'aria. Rimuove sostanze come la formaldeide e il benzene. Queste sostanze sono presenti in ogni casa e negli uffici. La Happy Leaf ama assorbire queste sostanze, ed è quindi molto apprezzata come pianta d'appartamento, in quanto contribuisce alla nostra salute. L'assorbimento di queste sostanze avviene per mezzo di minuscoli stomi nelle foglie che assorbono cibo e ossigeno oltre alle sostanze nocive. Una volta che la pianta ha assorbito queste sostanze, milioni di microrganismi scompongono questi gas nocivi. Durante questo processo non viene rilasciato nessun rifiuto. Una situazione vantaggiosa per tutti.

Irrigazione e dedizione

La Happy Leaf è una pianta con poca manutenzione. Non ha bisogno di molto: un po' d'acqua, un po' di luce e molto amore. Quando acquistate una Happy Leaf, vi consigliamo di controllare subito che il terreno sia abbastanza umido, ma non troppo. Mettere le dita nel terreno, due nocche in profondità, e vedere se il terreno è un po' umido. Se è così, allora la vostra pianta ha abbastanza acqua e non è necessario aggiungerne altra. Naturalmente, il fabbisogno d'acqua della Happy Leaf può variare. Questo dipenderà da fattori quali l'ambiente, l'umidità dell'aria, la temperatura, la stagione e le dimensioni della pianta. Durante l'inverno, mentre la pianta è in un periodo di dormienza, bisogna darle meno acqua rispetto all’estate, e se la pianta diventa troppo grande, potete tagliarla.

Happy Leaf: White Lady

Mentre la Happy Leaf è conosciuta anche come Epipremnum Aureum o Edera del diavolo, nella collezione Sentinel prende il suo posto come White Lady. Si tratta di una vera signora con belle foglie le cui qualità da signora meritano di essere elencate.

  • È una variante scoperta di recente, con un bellissimo fogliame bianco;
  • È l’immagine da sogno come pianta da terra ed è perfetta anche come pianta appesa;
  • Le sue foglie sono a forma di cuore, proprio come una vera signora;
  • È facile da curare e mantenere, preferisce un’alta umidità dell’aria e ama essere spruzzata;
  • Non le piace la luce diretta del sole, quindi non lasciatela bruciare!
  • E non lasciate che le sue radici stiano nell’acqua, perché questo la farà

Leggi di più su
lo Scindapsus

Leggi altro

La nostra visione
sulla sostenibilità

Leggi altro