Epipremnum

L’Epipremnum è una popolare pianta pensile e rampicante. Questa attraente e docile pianta è particolarmente apprezzata dagli amanti delle piante per la sua facilità di cura. La facilità di cura in combinazione con le belle foglie verdi, gialle o bianche marmorizzate di questa pianta e le sue proprietà di purificazione dell’aria fanno di questa pianta la compagna perfetta per molti, molti amanti delle piante. La pianta non produce fiori.

Il nome ufficiale di questa pianta è Epipremnum pinnatum, ed è un membro della famiglia delle Araceae. L’Epipremnum proviene originariamente dall’Australia, dal sud-est asiatico e da diverse isole dell’oceano Pacifico. Lì, le foglie possono continuare a crescere fino ad una dimensione superiore a 90 cm. Nelle foreste tropicali di queste regioni, la pianta cresce verso l’alto lungo i tronchi degli alberi. Va da sé che si tratta di una pianta spettacolare.

Manutenzione

Prendersi cura di questa pianta non è un problema. Ama gli ambienti umidi, caldi e ben illuminati. Tuttavia, dovreste evitare di mettere l'Epipremnum nelle vicinanze di una stufa o di un radiatore, o alla luce diretta del sole. Qui l'aria diventa troppo secca e la pianta non lo apprezzerà. L'Epipremnum ama la luce, ma non ama la luce diretta del sole. Se le foglie si scoloriscono e diventano verde scuro, significa che la pianta non riceve abbastanza luce. Se questo accade, mettete la pianta più vicina alla finestra. Ma se le foglie sviluppano macchie gialle o marroni, significa che la pianta sta ricevendo troppa luce solare. In questo caso, mettetela in un posto senza troppa luce diretta, ma dove la pianta avrà abbastanza luce per crescere. Dare dell'acqua tiepida una volta alla settimana, assicuratevi che il terreno non si asciughi, e tenere sotto controllo l'acqua senza lasciarla sul fondo. Durante l'inverno, la quantità d'acqua richiesta da questa pianta si riduce della metà.

Buono a sapersi

L'Epipremnum preferisce temperature miti da salotto tra i 18 e i 24 gradi. Potete mettere questa pianta all'aperto durante l'estate, ma riportatela subito dentro se la temperatura esterna scende sotto i 15 gradi. L'Epipremnum proviene da una famiglia di piante con alcuni parenti moderatamente tossici. Ciò è dovuto all'ossalato di calcio insolubile che la pianta secerne come risultato delle sue proprietà di purificazione dell'aria. Questo non apporta nessun problema all'uomo, ed è interamente compensato dalle proprietà di purificazione dell'aria della pianta, alle quali abbiamo già fatto riferimento. La pianta non è sensibile alle malattie. I suoi punti dolenti sono la troppa acqua, le basse temperature e le correnti d'aria. La pianta non attira quasi mai i parassiti, anche se non si può escludere al 100%. Se il vostro Epipremnum dovesse soffrire di parassiti, affrontate il problema immediatamente.

Rinvaso, potatura e cura

Non ci sono regole rigide e veloci per potare questa pianta. Tuttavia, si può procedere tagliando le ghirlande di foglie che sono cresciute troppo a lungo. Si consiglia di mettere questa pianta in un vaso dopo l’acquisto. Una volta arrivati a casa, togliete la pianta dal vaso di  coltivazione e mettetela in un vaso più grande con un diametro di circa il 20% superiore a quello del vaso di coltivazione. Consigliamo di rinvasare l’Epipremnum ogni primavera per 2 o 3 anni per permettere alle radici danneggiate di recuperarsi.